Primo livello responsive

Cerca una news su un prodotto o su un brand

Scheda evidenza in home di sezione

Altolà alla Crisi: è arrivato Carnevale!

Maschere, coriandoli e… dolci tradizionali: a Carnevale la crisi economica non si sente, e non solo per gli scherzi e l’allegria!

Grazie a frappe, chiacchiere, frittelle, castagnole e tante altre leccornie della tradizione, i consumi nel 2016 sono leggermente migliori rispetto allo scorso anno. Secondo i dati Assopanificatori, associazione di categoria che riunisce forni e pasticcerie Confesercenti, il giro d’affari complessivo delle imprese del settore si attesta sui 400 milioni di euro.

Una controtendenza? Nì. Come ha spiegato Davide Trombini, Presidente di Assopanificatori, “I dolci tradizionali carnevaleschi non soffrono la crisi. E’ come se le persone scegliessero di concedersi qualche peccato di gola in più prima della Quaresima”.  

Complice anche l’ampia e variegata offerta, il Carnevale 2016 segna un bilancio in crescita nonostante la ricorrenza sia caduta circa 10 giorni prima rispetto al 2015, rischiando di sovrapporsi ai consumi dell’Epifania. Altro punto a favore della festa, infine, è stato il meteo favorevole, perché il bel tempo e le temperature miti hanno permesso alle iniziative carnevalesche italiane di dispiegarsi al meglio, incrementando non soltanto il turismo, dall’altro i consumi alimentari.

Anche tu stai festeggiando il Carnevale? Quali dolci tradizionali stai preferendo? Condividi la tua esperienza con la Community!

SE VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SUI TUOI BRAND PREFERITI, REGISTRATI O EFFETTUA IL LOGIN.

commento_nolog

Scrivi un commento

Non sei ancora registrato?
Registrati subito per partecipare ed accumulare punti!

Sei già registrato?
Login classica

Accedi con:
Twitter Facebook

bf_magazine_300x250

bf_magazine_300x600

placeholder_test