Primo livello responsive

Cerca una news su un prodotto o su un brand

Scheda evidenza in home di sezione

BrandFan all'Evento NaturaSì su Allergie e Intolleranze Alimentari.

Allergie e intolleranze alimentari, i Consigli, le Diete e il Cibo di qualità” ecco il titolo della Conferenza organizzata da NaturaSì a cui BrandFan ha preso parte il 3 febbraio 2015 a Milano.

Ad accompagnarci in questo excursus sullo studio delle allergie ed intolleranze alimentari, Giulia Maria Mozzoni Crespi, imprenditrice italiana e proprietaria dell’azienda agricola Cascine Orsine, che ha aperto l’evento, spiegando l’importanza di un’agricoltura biodinamica e biologica per la nostra salute, perché “siamo ciò che mangiamo”.

Il cuore della Conferenza è stato l'intervento del Dr. Matteo Giannattasio, medico e agronomo, consulente del servizio di Allergologia dell’Ospedale San Gallicano di Roma, che ha dedicato gli ultimi 10 anni della sua vita allo studio di allergie e intolleranze, in particolare a grano e latte.

Per quanto riguarda le macro cause dell’aumento di intolleranze, allergie e malattie alimentari come la Celiachia, il Dr. Giannattasio ha risposto con sicurezza che sono da rintracciare nella Qualità del Cibo che assumiamo quotidianamente, che aumenta il rischio di sensibilizzazione a determinate proteine ed elementi.

Il Dottore ha spiegato che la chimica utilizzata in agricoltura negli ultimi 50 anni ha causato l'insorgere di allergie ed intolleranze alimentari, sollecitando la necessità di un’alimentazione più sana e naturale basata su prodotti biologici e biodinamici. Infatti, OGM, diserbanti chimici, pesticidi, diossine hanno sempre più modificato il cibo di cui ci nutriamo, arricchendolo di elementi nocivi che sensibilizzano il nostro corpo e provocano patologie anche gravi.

Secondo le ricerche del Dr. Giannattasio, infatti, negli ultimi anni la percentuale di adulti e bambini allergici è aumentata: il 4% degli adulti in Italia è allergico a sostanze alimentari, il 7% dei bambini va incontro ad allergie a uova e latte entro i 3 anni, il 15% dei bambini nasce con dermatite atopica, una malattia cronica della pelle che provoca secchezza, rossori e prurito.

Parallelamente allo sviluppo delle allergie alimentari, che coinvolgono il sistema immunitario, sono aumentate anche le intolleranze alimentari, ancora difficili da individuare con test clinici e che necessitano quindi di una stretta consulenza tra medico e paziente. Secondo il Dr. Giannattasio, infatti, sono da evitare le autoanalisi ed i test non ancora comprovati scientificamente; è invece più corretto consultare un allergologo e svolgere dei test ospedalieri per accertarsi se ci sia un problema legato all’alimentazione.

Un'unica soluzione è quella presentata a conclusione della Conferenza: scegliere un’alimentazione sana dove non abbondi il glutine, gli oli di semi e le carni rosse, puntando invece su alimenti proventi da coltivazioni Biologiche e Biodinamiche, prive di pesticidi chimici, antibiotici e diserbanti.

Anche tu sei affetto da allergie ed intolleranze alimentari? Quale regime alimentare segui? Condividi la tua Opinione con la Community di BrandFan!

SCOPRI LE NOVITA' NATURASI CHE BRANDFAN HA SELEZIONATO PER TE! 
Se vuoi essere sempre aggiornato sui tuoi Brand preferitiREGISTRATI o effettua il LOGIN

commento_nolog

Scrivi un commento

Non sei ancora registrato?
Registrati subito per partecipare ed accumulare punti!

Sei già registrato?
Login classica

Accedi con:
Twitter Facebook

bf_categorie_300x250

bf_categorie_300x600

placeholder_test

Commenti

Martedì, 24 Febbraio, 2015 - 14:37 ha scritto un commento

Sono profondamente convinta che un'alimentazione sana e priva di sostanze nocive sia di prioritaria importanza per tutti , cerco sempre di prestare attenzione alla qualità dei prodotti che acquisto prediligo i prodotti biologici sia per me che per i miei cari evito il più possibile la carne ricca di sostanze nocive per la nostra salute . Per me l'ideale sarebbe diffondere il più possibile queste notizie e aprire più negozi Bio.

Lunedì, 16 Febbraio, 2015 - 11:32 ha scritto un commento

Fortunatamente in famiglia non abbiamo casi di intolleranze alimentari ma ho dovuto iniziare ad informarmi sull'argomento non più di qualche mese fa, in occasione dell'inizio dello svezzamento di mia figlia. Da allora presto molta più attenzione alla qualità del cibo che metto nel suo e nel nostro piatto: privilegio prodotti biologici, limito il quantitativo di glutine e di proteine provenienti dalla carne. Spero che il convegno venga riproposto anche in altre città sia perchè è importante diffondere questo tipo di informazione che perchè magari avrei così anch'io la possibilità di partecipare!

Martedì, 10 Febbraio, 2015 - 12:01 ha scritto un commento

E' veramente importante ricevere informazioni sicure in merito alle allergie ed alle intolleranze, e trovo che Natura Si con l'organizzazione della sua Conferenza abbia veramente dimostrato quanto sia attenta alla salute dei consumatori, se avessi potuto avrei partecipato anche io con molto piacere, perché è fondamentare poter conoscere tutto ciò che è attinente alla salute alimentare

Domenica, 8 Febbraio, 2015 - 02:08 ha scritto un commento

A causa della intollerabilità al lattosio sia mia che di mio figlio ho dovuto imparare a "leggere" le etichette dei cibi e ho capito che più la lista degli ingredienti è corta e meglio è. Ho poi imparato che i cibi confezionati non sono una scelta obbligatoria per chi ha poco tempo ma che ci sono tanti cibi freschi che si preparano velocemente a tutto vantaggio della salute.

Venerdì, 6 Febbraio, 2015 - 22:06 ha scritto un commento

in questi ultimi molte persone a me vicine hanno avuto problemi di intolleranze , specie la celiachia tanto che un mio amico ha deciso di aprire un negozio per celiaci , utile , un' idea ambiziosa in periodo di crisi che pero' si e' rivelata vincente . grazie alla sua idea molte persone trovano tutto cio' di cui hanno bisogno senza dover fare molti viaggi con la certezza che siano prodotti adatti alle loro esigenze, secondo me ci vorrebbero piu' negozi specifici per le intolleranze